FAQ

In questa pagina troverete una raccolta delle domande più frequenti che l’utente si pone in merito alle auto elettriche e più in generale alla mobilità elettrica.

Posso caricare la mia auto a casa?

Sì. Ricaricare il tuo veicolo elettrico a casa è comodo ed economico, puoi semplicemente collegarlo e lasciarlo caricare durante la notte. 

Per la ricarica domestica basta una semplice presa Schuko oppure, se vuoi impiegare meno tempo per la tua ricarica, puoi installare una Wallbox.

Quanto costa una ricarica?

Dipende dall’auto. Considerando un costo (comprensivo di iva e spese) dell’energia di 0,30 €, il pieno di una Smart costerebbe circa 5 euro (per 130 km), mentre il pieno di una Jeep Avenger circa 16 euro (per 400 km). In pratica, una media di circa 4 euro per 100 km di autonomia.

Per quanto riguarda, invece, la ricarica alla colonnina, il costo dipende della tariffe del gestore.

Quale è la durata della batteria di un veicolo elettrico?

In media, la batteria di un’auto elettrica può sostenere dai 1000 ai 1500 cicli di carica, ma per garantire una durata ottimale, gli accumulatori devono mantenere una capacità superiore al 70%. Se si considera un’autonomia media di 300 km per ogni ricarica, si può stimare una durata massima della batteria auto compresa tra 300000 km e 450000 km.

Inoltre, è importante considerare che una batteria perde circa il 10% della sua capacità ogni 500 cicli di ricarica.

Come vengono smaltite le batterie?

La raccolta e il riciclaggio delle batterie sono effettuati dal 2015 da SNAM. Attualmente, il tasso di riciclaggio delle batterie supera il requisito normativo del 50% con un tasso del 70%

Non tutti sanno che è possibile optare per il riciclo delle batterie dei veicoli green, un fenomeno che in Europa raggiunge livelli tra i più elevati al mondo, con una media globale di circa la metà delle batterie al litio riciclate. Il loro riutilizzo permette di abbattere le emissioni inquinanti fino al 30% rispetto alle auto endotermiche.

In tutto il mondo sono in fase di costruzione appositi stabilimenti per il riciclo delle batterie al litio. I progetti sono di tre tipi:

  • recuperare i preziosi materiali custoditi all’interno come litio, cobalto e nichel;
  • rigenerare le batterie per un nuovo utilizzo nel settore della mobilità elettrica;
  • riutilizzare la batteria rigenerata in altre applicazioni energetiche.

Quale è la garanzia delle batterie?

Il vostro veicolo elettrico beneficia di una garanzia estesa sulla batteria di trazione: 8 anni o 160.000 km, con una capacità minima del 70%. Tutti gli interventi effettuati durante questo periodo sono coperti da garanzia.

Perchè l’autonomia scende quando fa freddo?

I veicoli elettrici sono dotati di batterie agli ioni di litio che devono essere mantenute a una temperatura positiva per mantenere la loro efficienza. L’energia necessaria per riscaldare le batterie proviene dal motore, il che influisce sull’autonomia del veicolo.

Che manutenzione è necessaria sulle auto elettriche?

Il motore di un’auto elettrica è meno complesso e ha meno parti meccaniche rispetto a un motore a combustione, quindi diverse operazioni di manutenzione non sono più necessarie se si guida elettrico: cambio dell’olio, cinghia di distribuzione, candele. 

Anche le pastiglie o i dischi dei freni sono un elemento di risparmio perché la loro usura è ridotta al minimo grazie al sistema di frenata rigenerativa, garantendo una maggiore durata.

 

Perchè acquistare un’auto elettrica?

Oltre all’impatto non trascurabile sull’ambiente grazie alla riduzione delle emissioni di CO2, un veicolo elettrico offre numerosi vantaggi:

  • Guida fluida con 0 rumore, 0 vibrazioni, 0 cambi di marcia, 0 carburante, 0 emissioni di C02 durante la guida, 0 odori; 
  • Risparmio di carburante e di manutenzione; 
  • Nessuna limitazione del traffico durante i picchi di inquinamento.